Crema doposole. Non solo un optional!

In un precedente articolo è stata data notevole importanza alla protezione solare e all’utilizzo quindi delle creme con filtri solari.

Con l’inoltrarsi della stagione il sole si fa sempre più alto e le giornate sempre più calde, ci viene quindi voglia di stenderci al sole e abbronzarci per raggiungere quel livello di “tintarella” che ogni estate tanto agogniamo.

Assicuriamoci di proteggere efficacemente la nostra pelle con i prodotti solari adatti, ricordandoci che con la crema non si riduce l’abbronzatura, ma si limita notevolmente di danneggiare la cute!

Oggi voglio parlarvi anche dell’importanza dell’utilizzo di una crema doposole; l’esposizione prolungata alle radiazioni solari infatti danneggia e disidrata molto la pelle, occorre quindi ripristinare le condizioni fisiologiche ottimali, così come l’equilibrio idrolipidico.

I prodotti doposole sono quindi funzionali al ripristinare l’idratazione dei tessuti arrossati dal sole e molto spesso sono composti da principi attivi lenitivi, rigeneranti e rinfrescanti.

Altri composti possono contenere acceleratori e prolungatori dell’abbronzatura o vitamine e antiossidanti che vanno in beneficio della pelle.

L’applicazione di queste creme e gel dopo l’esposizione solare contrasta molto le screpolature della pelle causata dalla disidratazione o ancora peggio dall’ustione.

Quando applicare la crema doposole?

Le creme doposole vanno applicate con generosità su tutto il corpo dopo l’esposizione solare e continuamente per i giorni successivi all’esposizione.

La pelle infatti ha bisogno di assorbire le sostanze rigeneranti e idratanti costantemente e non solo dopo un’unica esposizione solare. Inoltre così facendo si favorisce l’ottimizzazione del film idrolipidico, si alleviano gli arrossamenti a favore di un colorito più omogeneo e meno “rosso”.

L’applicazione di una crema doposole è specifica per questo determinato trattamento e difficilmente può essere sostituita da una comune crema idratante corpo.

Un altro consiglio che voglio darvi è quella di praticare una volta alla settimana anche uno scrub corpo in quanto l’esfoliazione prodotta dallo scrub elimina le cellule morte sulla superficie della pelle e ne favorisce il ricambio.

Lo scrub è quindi un processo molto utile per il benessere della tua pelle, infatti esso aiuta a stimolare la riproduzione di nuove cellule dai tessuti e la sintesi di collagene ed elastina.

L’utilizzo dello scrub può variare da persona a persona, dal tipo di pelle e dall’età, ma gli esperti consigliano uno scrub settimanale, soprattutto dopo i 40 anni, per stimolare la rinascita di nuove cellule e prevenire anche l’invecchiamento cutaneo.

 

Se hai qualche consiglio in più scrivimi nei commenti e se l’articolo ti è piaciuto condividilo sui social!